Le basi della pizza | Erre4m
pexels-vincent-rivaud-2471171 (1).jpg
Blog
 / Salato

Le basi della pizza

07 Settembre 2022

Bentornati nel nostro blog amici di Erre4M! Nel post di oggi parleremo delle basi per preparare la nostra amata pizza. Vi daremo qualche suggerimento sulle farine migliori da usare e vi spiegheremo quali sono gli impasti che si usano in Italia.

I tipi di farine sono: integrale, tipo “2”, tipo “1”, tipo “0” e la farina tipo “00”.

Le farine che si prestano meglio alla lavorazione della pizza sono la “0” e la “00”, perché contengono un alto tasso di sali minerali che favoriscono la lievitazione dell’impasto. Inoltre, sono l’ideale per tutti perché sono le più facili da utilizzare.

Invece, la farina integrale viene macinata a “tutto corpo” e anch’essa ricca di sali minerali e fibre. Al suo interno troviamo la “crusca” e la “cruschella” che sono le parti più fibrose del chicco di grano. 

Le farine tipo “2” e tipo “1” sono semplicemente più setacciate e si prestano ad una panificazione più esperta.

Passiamo ora agli impasti, che si dividono in: impasti diretti ed impasti indiretti.

Gli impasti diretti vengono realizzati impastando tutti gli ingredienti in un’unica fase e sono più facili da gestire, ottenendo comunque un ottimo risultato.

Gli impasti indiretti si dividono in 2 fasi: 

-si prepara un pre-impasto preparato con farina, acqua e lievito e lo si fa riposare per un po’ di ore;

-la seconda fase consiste nel mettere gli altri ingredienti nel pre-impasto

Questo è un tipo di impasto più complesso e ha bisogno di attrezzi professionali e mani più esperte.

 

In conclusione, che siate esperti o alle prime armi scegliete l’impasto che più vi aggrada e dilettatevi nel comporre il vostro impasto per la pizza!